Garanzie – fideiussione bancaria attiva (quando il creditore garantito è la banca) [Commento 24]

  • Guglielmo Rinaldini 16 luglio 2010 at 17:55

    Naturalmente si cara Silvia. Occorre fare una premessa: quando si parla di fidejussione si intendono cose molto diverse tra loro. Innanzitutto distinguiamo tra la c.d. "fidejussione" in senso tecnico-giuridico che può essere anche il semplice "avallo" (e non "avvallo" come ho letto ancora due giorni fa su Sole 24 Ore...) di firma (ad esempio: Silvia vuole fare un mutuo e la banca accetta spiegando però che arriva all'80% del valore dell'immobile. Se Silvia vuole ottenere il 100% deve procurarsi una persona solvibile che firmi per avallo la richiesta rispondendone "in solido" e "a prima richiesta". Questa è una fidejussione. Tuttavia si intende "fidejussione" anche quell'impegno scritto (c.d. "contratto")per il quale una società privata e/o una società assicurativa e/o una società di fidejussioni e cauzioni e/o una società finanziaria e/o una banca, garantiscono o una certa prestazione (c.d. "fidejussioni del fare"), o una certa somma di denaro (c.d. "fidejussioni del dare"). Nel mondo moderno si usa il termine "guarantee" e nello specifico si intendono come forme di "fidejussioni del dare" le "bank guarantees" (garanzie bancarie) e le "letters of credit" (lettere di credito).

    Guglielmo Rinaldini

1 22 23 24 25 26 29

Torna all'articolo