Garanzie – fideiussione bancaria attiva (quando il creditore garantito è la banca) [Commento 18]

  • patrizia 8 settembre 2009 at 17:38

    Le principali tipologie di fidejussione (o fideiussione o garanzia fideiussoria)

    Fidejussione con beneficio d'escussione

    Formula in cui il fidejussore è obbligato all'adempimento solo dell'importo che resta dopo l'escussione del debitore garantito. Rimane in discussione se il creditore debba chiedere l'adempimento prima al debitore garantito e - solo dopo l'eventuale rifiuto di questo - rivolgersi al fidejussore, o se il creditore possa decidere - alla scadenza - verso quale obbligo agire.

    Fidejussione parziale

    La fidejussione è detta “parziale” quando la sua garanzia è limitata, per contratto, ad una sola parte dell'importo totale del prestito principale.

    Fidejussione attiva

    Garanzia rilasciata da una persona fisica o società finanziaria a favore della banca (creditore) che copre l'obbligazione principale del proprio cliente.

    Fidejussione passiva

    Garanzia rilasciata dalla banca a favore del soggetto creditore, per conto del proprio cliente (debitore).

    Fideiussione Omnibus

    Particolare forma di garanzia, il quale contratto è caratterizzato dalla presenza di clausole aggiuntive - rispetto alla forma base - vantaggiose per il creditore. Infatti con questa formula il fidejussore ha l'obbligo di garantire sia i debiti in corso che quelli futuri del debitore di qualsiasi natura. Bisogna sottolineare che questa tipologia di fidejussione è resa valida solo se è stato stabilito un importo massimo garantito.

    Fidejussione Solidale

    Caso in cui il fidejussore è obbligato al pagamento dello stesso importo del prestito principale. Rimane in discussione se, in questa tipologia, il debitore principale debba rispettare o meno un qualche tipo di onere nella fase di pretesa.

1 16 17 18 19 20 29

Torna all'articolo