Fideiussione in forma specifica o omnibus » Principali clausole contrattuali

  1. La fideiussione sarà immediatamente ed integralmente operante anche nei casi di risoluzione del finanziamento o di decadenza dal beneficio del termine.
  2. La fideiussione ha pieno effetto indipendentemente da qualsiasi altra garanzia, personale o reale, già prestata od in seguito rilasciata alla Banca a garanzia del finanziamento.
  3. Qualora la fideiussione sia prestata da più fideiussori anche se con il medesimo atto, ciascuno di essi risponde per l'intero ammontare del debito garantito anche se l'obbligazione di alcuno dei garanti sia venuta a cessare o abbia subito modificazioni per qualsiasi causa o per remissione o transazione da parte della banca.
  4. La fideiussione resterà integra e valida sino alla completa estinzione di ogni e qualsiasi debito della debitrice principale, comunque dipendente dal finanziamento di cui sopra - in espressa deroga all'articolo 1957 C.C. - senza che la banca sia tenuta ad escutere né in via giudiziale né in via stragiudiziale la debitrice principale, anche dopo la scadenza delle obbligazioni.
  5. In espressa deroga all'articolo 1939 C.C. la fideiussione mantiene tutti i suoi effetti anche nel caso di invalidità del negozio principale a garanzia dell'obbligo di restituzione delle somme comunque dovute.
  6. Il fideiussore è obbligato a rimborsare a banca le somme che quest’ultima avesse incassato in pagamento dell'obbligazione garantita e che dovessero essere restituite in seguito ad annullamento o revoca dei pagamenti stessi.
  7. La banca avrà facoltà di accordare al debitore principale dilazioni di pagamento in qualsiasi forma, fornendone tempestiva ed opportuna notizia al fideiussore, anche se la surrogazione del fideiussore nei diritti e privilegi del creditore fosse divenuta impossibile o notevolmente più difficile, e ciò in espressa deroga all'articolo 1955 C.C..
  8. Il fideiussore rinuncia ad eccepire l'estinzione della fideiussione per fatto del creditore e ciò in espressa deroga all'articolo 1955 C.C..
  9. Il fideiussore rinuncia espressamente ad ogni e qualsiasi contestazione, eccezione e riserva, fino all'integrale pagamento di ogni e qualsiasi somma richiesta da banca in forza della fideiussione, anche in caso di opposizione da parte della debitrice principale.
  10. Il fideiussore rinuncia ad avvalersi, fino a quando il credito della banca non sarà stato integralmente soddisfatto, di ogni diritto di regresso e di surroga che potesse spettargli sia nei confronti del debitore principale che di qualsiasi altro terzo coobbligato o garante.
  11. Il fideiussore rinuncia ai benefici previsti dall'articolo 190 C.C..
  12. Il fideiussore, formalmente escusso da banca, non potrà in alcun modo ritardare l'adempimento della propria obbligazione solidale, eccependo l'impossibilità di esercitare il conseguente diritto di surroga nei diritti privilegiati del creditore.
  13. Per tutte le eventuali controversie che potessero derivare dal presente atto sarà competente il Foro di Roma; resta comunque facoltà della banca di adire altresì ogni altro Foro competente.
  14. Tutte le eventuali spese di registrazione della fideiussione, e comunque ogni altro onere fiscale eventualmente connesso, saranno ad esclusivo carico del fideiussore.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su fideiussione in forma specifica o omnibus » principali clausole contrattuali.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • pandora80 29 aprile 2015 at 12:29

    @Ludmilla Karadzic
    grazie davvero per la risposta, farò in modo di avere il contratto ( perche non è in mio possesso) lo esaminerò ed eventualmente ( speriamo ci sia il beneficio) procederò come mi ha suggerito.
    avrei un ulteriore quesito: cercando su internet ho visto che dalla fideiussione di solito si può recedere e anche visionando un modulo uguale a quello che ho firmato è prevista la possibilità di recesso. In questo caso, come spiegavo prima, invece questa possibilità mi è stata negata, quello che vorrei capire è se l'impossibilità del recesso è dovuta al fatto che si tratta di fideiussione limitata e specifica o se questa impossibilità valga per tutti i tipi di fideiussione.
    grazie davvero per l'ascolto e per i suggerimenti.
    pandora

    • Ludmilla Karadzic 29 aprile 2015 at 12:51

      Come in ogni contratto, anche per la prestazione di fideiussione c'è sempre la possibilità di recedere. Ma deve esserci l'accordo di entrambi i contraenti.

      Lei comprenderà benissimo che se il creditore presta soldi al debitore, e lo fa solo perchè un terzo garantisce per lui, egli starà bene attento che il contratto di fideiussione non preveda la possibilità di recesso unilaterale. Se al garante fosse possibile recedere unilateralmente non verrebbero più erogati prestiti su garanzia.

    1 27 28 29