Acquisto immobile da impresa e fideiussione di legge

Sto acquistando un immobile direttamente da impresa molto conosciuta nella mia città. Il problema è questo, la casa è quasi finita e l'impresa ha già richiesto in comune l'agibilità.

Per spuntare un prezzo favorevole darò un acconto importante (più della metà del valore dell'immobile) al momento del preliminare, tra 1 settimana circa. Il rogito lo farò a fine giugno. Visto che è già stata richiesta l'agibilità, l'impresa non è obbligata (vedi decreto legislativo 122/2005 articolo 3 comma 7) a fare la fideiussione bancaria.

Se l'impresa dovesse fallire (improbabile realtà molto solida) tra un mese perderei tutto l'acconto. Cosa devo fare? Posso obbligare l'impresa a farmi la fideiussione o la banca nel momento in cui la casa ha già l'agibilità non può più fare da garante nei confronti dell'impresa?

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su acquisto immobile da impresa e fideiussione di legge.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.