Preavviso di fermo amministrativo - illegittimo se al debitore non è stata notificata la cartella esattoriale

Il preavviso di fermo amministrativo, così come il fermo amministrativo, sono illegittimi se al debitore non viene prima notificata la cartella di pagamento (o un atto esecutivo equivalente come l'avviso di accertamento immediatamente esecutivo o l'ingiunzione fiscale di pagamento). Lo ha stabilito la Corte di cassazione con la sentenza numero 18380 del 26 ottobre 2012, in base alla quale l'omessa dimostrazione dell'avvenuta notifica delle cartella esattoriale implica l'accertamento della decadenza dal diritto alla riscossione, con implicita conseguenza della insussistenza di qualsivoglia titolo per l'adozione di provvedimenti di genere cautelare, come il preavviso di fermo amministrativo o lo stesso provvedimento di fermo.

A questo riguardo va altresì ricordato che la stessa Corte di cassazione ha stabilito, con la sentenza numero 10503 del giugno 2012, che il giudice amministrativo può accordare al contribuente il risarcimento del danno per un provvedimento di fermo amministrativo disposto illegittimamente.

Il preavviso di fermo amministrativo illegittimo va risarcito - questa la sentenza di un giudice di pace.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su preavviso di fermo amministrativo - illegittimo se al debitore non è stata notificata la cartella esattoriale.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.