Falsi documenti per prestiti da finanziarie

Tre persone sono state denunciate dagli agenti della polizia postale e delle Comunicazioni di Reggio Calabria per i reati di truffa, possesso di documenti falsi, ricettazione.

I tre avevano organizzato un sistema di truffe ai danni di società finanziarie e di uffici postali. Il gruppo, con l'utilizzo di documenti falsi, chiedeva dei finanziamenti alle società finanziarie e successivamente il denaro veniva fatto accreditare su conti correnti aperti in uffici postali.

Uno dei tre denunciati, esperto di informatica, forniva la documentazione falsa alterando i dati anagrafici dei complici, in modo da poter fornire i documenti di riconoscimento che gli stessi poi utilizzavano per avviare delle richieste di finanziamento.

Erano falsi anche i documenti contabili attestanti il reddito, le buste paga e tutti i documenti forniti alle finanziarie. Le tre persone sono però state scoperte in flagranza di reato mentre tentavano di riscuotere presso l'ufficio postale di Marina di Gioiosa Ionica gli importi di due finanziamenti di 15.000 euro ciascuno.(ANSA)

24 novembre 2007 · Patrizio Oliva

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su falsi documenti per prestiti da finanziarie. Clicca qui.

Stai leggendo Falsi documenti per prestiti da finanziarie Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 24 novembre 2007 Ultima modifica effettuata il giorno 22 gennaio 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca