La lotta all'evasione fiscale negli anni a venire

Nei prossimi anni altre somme entreranno in cassa: il debito con l'amministrazione di fatto non scade mai, per tenerlo sempre acceso basta una letterina, che il fisco puntualmente invia, con cui si ricorda al debitore che è tale.

Ma ciò non basta per riportare i soldi in cassa, anche perché più passa il tempo e più si allontana la possibilità concreta di farsi pagare.

A parere della Corte dei conti, con l'attuale trend nel giro dei prossimi 6 anni la montagna dell'evasione fiscale non riscossa è destinata a raddoppiare rispetto a oggi.

Questo, purtroppo, significa che attorno all'anno 2020 il tetto potrebbe raggiungere la notevole vetta di 800 miliardi: un tesoro teoricamente dello Stato ma, appunto, solo teoricamente.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la lotta all'evasione fiscale negli anni a venire.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.