Fallimento del consumatore e liberazione dai debiti pregressi

Esdebitazione e fallimento del debitore consumatore » Ammissibilità alla procedura

Il debitore consumatore (non professionista) in stato di sovraindebitamento può proporre ai creditori un accordo di ristrutturazione dei debiti e di rimborso dei crediti sulla base di un piano che preveda scadenze e modalità di pagamento ed indichi le modalità per la liquidazione dei beni ancora eventualmente posseduti. E’ [ ... leggi tutto » ]

Esdebitazione e fallimento del debitore consumatore » Formulazione e presentazione della proposta di accordo

La proposta di accordo presentata dal debitore consumatore (piano del consumatore) prevede la ristrutturazione dei debiti ed il rimborso dei crediti anche mediante cessione dei crediti futuri. La proposta non è ammissibile quando il debitore, anche consumatore, sia già soggetto a procedure concorsuali diverse da quelle regolate dal presente decreto; abbia già [ ... leggi tutto » ]

Esdebitazione e fallimento del debitore consumatore » Quando viene raggiunto l'accordo con i creditori

Quando il debitore trova l'accordo con i suoi creditori, l’organismo di composizione della crisi trasmette a tutti i creditori una relazione sui consensi espressi e sul raggiungimento della percentuale di approvazione del piano, allegando il testo dell'accordo stesso. Nei dieci giorni successivi al ricevimento della relazione, i creditori possono [ ... leggi tutto » ]

Esdebitazione e fallimento del debitore consumatore » Impugnazione e risoluzione dell'accordo

L’accordo puo’ essere annullato dal tribunale su istanza di ogni creditore, in contraddittorio con il debitore, quando è stato dolosamente, o con colpa grave, aumentato o diminuito il passivo, ovvero sottratta o dissimulata una parte rilevante dell'attivo ovvero dolosamente simulate attivita’ inesistenti. Non è ammessa alcuna altra azione di [ ... leggi tutto » ]

Esdebitazione e fallimento del debitore consumatore » Liquidazione del patrimonio del debitore

Come abbiamo già accennato, il debitore, in stato di sovraindebitamento può chiedere la liquidazione di tutti i suoi beni per rendere fattibile l'accordo con i creditori. Ma, non sono compresi nella richiesta di liquidazione i crediti impignorabili ai sensi dell'articolo 545 del codice di procedura civile; i crediti aventi carattere [ ... leggi tutto » ]

Esdebitazione e fallimento del debitore consumatore » La liberazione dai debiti passati

L’esdebitazione è esclusa quando il sovraindebitamento del debitore è imputabile ad un ricorso al credito colposo e sproporzionato rispetto alle sue capacità patrimoniali; quando il debitore, nei cinque anni precedenti l’apertura della liquidazione o nel corso della stessa, ha posto in essere atti in frode ai creditori, pagamenti o [ ... leggi tutto » ]

Esdebitazione e fallimento del debitore consumatore » Sanzioni

Salvo che il fatto costituisca più grave reato, è punito con la reclusione da sei mesi a due anni e con la multa da 1.000 a 50.000 euro il debitore che: al fine di ottenere l’accesso alla procedura di composizione della crisi di cui alla sezione prima del presente [ ... leggi tutto » ]