Minori - conclusioni su successione e accettazione obbligatoria con beneficio di inventario

In caso di successione, quando un minore è chiamato all'eredità, se accetta deve farlo obbligatoriamente con la procedura del beneficio di inventario.

Oltre all'atto di accettazione dell'eredità, quindi, deve anche redigere l'inventario dei beni del defunto, nonché essere preventivamente autorizzato dal Giudice Tutelare.

Mentre per stipulare l'atto di accettazione egli ha tempo fino a dieci anni dalla morte del defunto, per redigere l'inventario si può aspettare non oltre il compimento del diciannovesimo anno di età pena la perdita del beneficio di inventario e l'estensione della responsabilità per i debiti del defunto al proprio patrimonio personale.

Identico termine vige per la presentazione all'Agenzia delle Entrate della dichiarazione di successione.

30 gennaio 2014 · Giorgio Martini

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su minori - conclusioni su successione e accettazione obbligatoria con beneficio di inventario. Clicca qui.

Stai leggendo Minori - conclusioni su successione e accettazione obbligatoria con beneficio di inventario Autore Giorgio Martini Articolo pubblicato il giorno 30 gennaio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di eredità successione e donazioni Inserito nella sezione giurisprudenza del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info