Accoglimento dell'istanza di accesso agli atti

  1. In caso di accoglimento della richiesta, il Responsabile del procedimento adotta il relativo provvedimento e lo comunica al richiedente, nelle modalità di cui all'articolo 6, comma 3 del presente regolamento, specificando l'ufficio a cui rivolgersi, i giorni e gli orari di ricevimento, nonché ogni altro elemento utile ai fini dell'esercizio del diritto di accesso.
  2. I documenti per i quali è disposto l'accesso restano a disposizione del richiedente per la visione e/o estrazione di copia per un periodo pari a quindici giorni, prorogabili per un periodo equivalente in caso di comprovate esigenze.
  3. È fatto espresso divieto di prelevare documenti dal luogo presso cui sono stati concessi in visione, tracciare segni su di essi o alterarli in qualsiasi modo. È invece possibile prendere appunti, nonché trascrivere, in tutto o in parte, il contenuto dei documenti di cui è disposta l'ostensione.
  4. L'esame dei documenti è effettuato dal richiedente o da altro soggetto munito di valida e regolare delega che è acquisita agli atti congiuntamente all'istanza di accesso. All'atto di delega deve essere allegata copia fotostatica di un valido documento di riconoscimento del delegante e del delegato.
  5. Le copie dei documenti possono essere inviati esclusivamente all'indirizzo di posta elettronica certificata fornito dall'istante o, in alternativa, ritirate dal medesimo o da suo delegato direttamente presso gli uffici di Equitalia Servizi S.p.A..

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su accoglimento dell'istanza di accesso agli atti.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.