Quando equitalia concede la dilazione del debito non può applicare la maggiorazione degli interessi

Come accennato, in caso di proroga della rateizzazione, equitalia non è legittimata a richiedere un aggravio ulteriore di aggio ed interessi moratori.

A parere dei giudici tributari brindisini, infatti, è necessario agevolare i debitori stretti dalla crisi economica.

L'unica eccezione è nel caso in cui i contribuenti si siano resi inadempienti non ottemperando al pagamento delle rate concordate.

La pronuncia chiarisce che la proroga di rateizzazione già concessa comporta la continuità della dilazione a suo tempo autorizzata.

Pertanto, deve essere mantenuto l'originario tasso di interesse, in base a quanto fu oggetto della proroga iniziale, senza alcuna maggiorazione del compenso di riscossione e degli interessi di mora.

In parole povere, l'aggio e gli interessi devono essere mantenuti in misura ridotta.

27 marzo 2014 · Gennaro Andele

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su quando equitalia concede la dilazione del debito non può applicare la maggiorazione degli interessi. Clicca qui.

Stai leggendo Quando equitalia concede la dilazione del debito non può applicare la maggiorazione degli interessi Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 27 marzo 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 16 novembre 2016 Classificato nella categoria dilazione della cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info