Rateizzazione della cartella esattoriale per persone giuridiche

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Le persone giuridiche devono presentare:

  • prospetto di liquidazione dell'Indice di liquidità e dell'Indice Alfa. Al riguardo, con direttiva del 1° marzo 2012, Equitalia ha elevato da 25.000 euro a 50.000 euro la soglia di debito da rateizzare che richiede la comunicazione relativa alla determinazione dell'Indice di Liquidità e dell'Indice Alfa sottoscritta dai professionisti abilitati. Si precisa inoltre che l'indice Alfa non è più considerato in termini di soglia di accesso ma esclusivamente quale parametro per la determinazione del numero massimo di rate concedibili. L'Indice di Liquidità costituisce la soglia di accesso alla dilazione solo se il valore è inferiore a 1;
  • visura camerale aggiornata;
  • copia dell'ultimo bilancio approvato e depositato presso l'Ufficio del Registro delle imprese.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.