Pignoramento

Come noto, il decreto del Fare ha introdotto il divieto di pignoramento dell'abitazione principale.

In presenza di una pendenza fiscale, se la prima casa è l'unico immobile posseduto dal debitore e quest’ultimo vi risiede e non si tratta di casa di lusso (villa o castello), non può più essere pignorata.

Inoltre l'importo minimo del debito iscritto a ruolo, il quale consente l'es­propriazione di un immobile diverso dall'abitazione principale, è stato elevato da ventimila a centoventimila euro.

In ogni caso, poi, prima di procedere al pignoramento dell'immobile occorre iscrivere l'ipoteca e lasciare trascorrere sei mesi.

Per quanto riguarda il pignoramento dei beni immobili è ormai da tempo vietato il fermo amministrativo dei veicoli strumentali all'attività di impresa o alla professione, se lo si dimostra.

22 agosto 2014 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.