quando equitalia può ordinare al terzo il pagamento dei debiti

Quando procede con il pignoramento presso terzi, Equitalia può ordinare al terzo debitore del contribuente il pagamento delle somme dovute direttamente nelle mani dell'agente stesso, saltando la fase della citazione davanti al giudice dell'esecuzione che, nel caso di pignoramenti promossi da privati, è invece obbligatoria.

Il pagamento deve poi avvenire entro 60 giorni dalla notifica dell'atto di pignoramento, per le somme già scadute a tale data, ed entro ciascuna scadenza prestabilita, per le altre somme.

Il contribuente si vedrà il conto in banca prosciugato senza neanche arrivare davanti a un giudice. È però vero che il debitore deve prima ricevere lanotifica di un atto di avvertimento, detto atto di pignoramento.

L'atto di pignoramento va notificato sia al terzo che al debitore con la seguente procedura:

  1. si mette il contribuente in condizioni di venire a conoscenza del pignoramento in atto e, se del caso, di segnalare all'agente della riscossione la sopravvenuta inesistenza del titolo della pretesa;
  2. si consente al contribuente di esercitare il proprio diritto alla difesa, in sede di opposizione agli atti esecutivi, impugnando davanti al giudice dell'esecuzione l'atto di pignoramento.

L'atto di pignoramento può essere redatto anche da dipendenti dell'agente della riscossione diversi dagli ufficiali di riscossione.

In questa fattispecie è sufficiente che sia riportata l'indicazione a stampa delle generalità dell'ufficiale di riscossione.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su quando equitalia può ordinare al terzo il pagamento dei debiti. Clicca qui.

Stai leggendo quando equitalia può ordinare al terzo il pagamento dei debiti Autore Carla Benvenuto Articolo pubblicato il giorno 27 dicembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 26 agosto 2016 Classificato nella categoria pignoramento esattoriale - immobiliare e mobiliare Inserito nella sezione pignoramento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2

Contenuti suggeriti da Google

Altre info