Equitalia » Valido il fermo amministrativo e il pignoramento dei contributi pubblici

Equitalia: si al fermo amministrativo e al pignoramento semplificato sui contributi pubblici ottenuti dall'azienda debitrice.

Equitalia può spiccare il fermo amministrativo e il pignoramento semplificato sui contributi pubblici ottenuti dall'azienda debitrice.

Ciò perché la speciale procedura non concerne un rapporto fra privati ma fra amministrazione e società.

Questo, riassunto brevemente, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 1113/14.

Equitalia e il pignoramento dei contributi della Camera di Commercio

Anche i contributi della Camera di Commercio sono pignorabili da Equitalia.

L'agente della riscossione, infatti, può spiccare il fermo amministrativo e il pignoramento semplificato sui contributi pubblici ottenuti dall'azienda debitrice, in quanto il rapporto non riguarda i privati ma l'ente pubblico e la ditta.

Un imprenditore contro Equitalia

La Suprema Corte si è occupata del ricorso, presentato da una società di riscossione, che chiedeva l'annullamento della sentenza di secondo grado, con la quale veniva annullato il pignoramento dei beni di un debitore che a sua volta era creditore verso la Camera di Commercio per contributi sull'assunzione di apprendisti.

I Supremi Giudici hanno ritenuto fondate le motivazioni dell'agenzia di riscossione. Ciò, perchè, anche i contributi erogati da soggetti pubblici, come la Camera di Commercio, possono essere pignorati.

Di conseguenza, la generica natura di sovvenzione pubblica non rende immuni i contributi dagli attacchi di Equitalia.

23 gennaio 2014 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su equitalia » valido il fermo amministrativo e il pignoramento dei contributi pubblici.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • dodo 25 gennaio 2014 at 12:29

    scusi comunque il debito è superiore a 20 mila euro ben superiore direi ....beh non saprei come mai è stato tutto cancellato un colpo di fortuna.. quindi posso star tranquillo vero. non vorrei che il prossimo anno con le nozze e dopo che mio figlio faccia dei lavori a casa venga equitalia ed con un azione revocatoria dell'atto mi cancelli l'atto.

    • Ludmilla Karadzic 25 gennaio 2014 at 13:08

      Ringrazi la dea bendata. Se le cose stanno come lei riferisce, non ha da temere. A meno che lei non abbia corrotto qualche funzionario Equitalia che le ha cancellato tutto, pignoramento ed ipoteca. Naturalmente, si tratta solo di una battuta ...

    1 2 3 4