Equitalia e termine di pignoramento

Equitalia e intimazione di pagamento entro cinque giorni

In data 14 Agosto 2012 ho ricevuto 3 intimazioni di pagamento da Equitalia nelle quali mi invitavano a pagare il mio debito entro 5 gg dalla ricezione delle stesse.

Essendo nella impossibilità di pagare mi aspetto l'immediato pignoramento presso la mia residenza ed eventualmente anche il pignoramento di 1/5 dello stipendio.

La mia domanda è: entro quanto tempo, dalla ricezione dell'intimazione, equitalia deve inviarmi l'ufficiale giudiziario per il pignoramento? esiste un termine entro cui è tenuta a farlo?

Approfitto per esporle un altro dubbio: ho attualmente anche debiti con privati e finanziarie che non hanno ancora agito in nessun modo contro di me; se dovessero farlo, dal 1/5 dello stipendio già pignorato da Equitalia devono, mi passi il termine, "accontentarsi" anche loro o posso pignorarmi un ulteriore quinto dello stipendio?

Equitalia e pignoramento dello stipendio

Essendo nella impossibilità di pagare, deve aspettarsi il pignoramento dello stipendio.

Il decreto legge numero 16/2012, convertito con modificazioni dalla legge 44/2012, ha modificato il limite di pignorabilità delle somme dovute a titolo di stipendio, salario o di altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a causa di licenziamento per crediti speciali vantati dalla PA (Agenzia delle Entrate, Comuni, Regioni, Province, INPS). Queste somme possono essere pignorate da Equitalia (o da altri concessionari per la riscossione) con un prelievo mensile massimo fissato nella misura di:

L’avviso di intimazione viene inviato decorso un anno dalla notifica della cartella di pagamento qualora il debito non sia stato ancora pagato. Dalla data di notifica dell'avviso, il contribuente ha 5 giorni di tempo per effettuare il versamento di quanto dovuto, dopodiché l’Agente della riscossione potrà attivare le procedure esecutive (pignoramento, fermo amministrativo, iscrizione di ipoteca) non ancora intraprese.

In particolare:

Per i debiti fino a 2 mila euro l’applicazione di misure cautelari ed esecutive sono precedute dall'invio per posta ordinaria di due solleciti di pagamento, di cui il secondo a distanza di almeno sei mesi dal primo.

Una volta inviate queste comunicazioni, se le somme dovute continueranno a non essere pagate, l’Agente della riscossione intraprenderà le opportune azioni per il recupero coattivo, inviando al contribuente un apposito avviso a seconda del tipo di procedura prevista (es. avviso d’iscrizione del fermo amministrativo, atto di pignoramento).

Ma non esistono termini tassativi entro i quali Equitalia deve procedere, una volta rispettati gli obblighi di comunicazione delle azioni esecutive intraprese.

17 settembre 2012 · Rosaria Proietti

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita e briciole di pane

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su equitalia e termine di pignoramento. Clicca qui.

Stai leggendo Equitalia e termine di pignoramento Autore Rosaria Proietti Articolo pubblicato il giorno 17 settembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria cartelle esattoriali - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

cerca