Equitalia e dilazione delle cartelle » Il nuovo regime di 120 rate

Equitalia » la rateazione delle cartelle esattoriali in 120 rate

L’entrata in vigore della legge di conversione del decreto Fare (decreto legge 21 giugno 2013, numero 69 convertito, con modifiche, in legge 9 agosto 2013, numero 98) rende operative nuove norme per la semplificazione in materia fiscale. Tra le novità più importanti vi è la possibilità di ottenere una [ ... leggi tutto » ]

Equitalia e dilazione delle cartelle esattoriali in 120 rate » Approfondimenti

Il decreto Fare interviene sull’articolo 19 del DPR 602/1973 lasciando invariato il regime ordinario che permette ai contribuenti che versano in situazione di obiettiva difficoltà di ottenere una dilazione, per il pagamento di somme iscritte a ruolo, fino a 72 rate mensili (6 anni). E’ introdotta la facoltà di [ ... leggi tutto » ]

Equitalia e dilazione delle cartelle esattoriale » La rateazione automatica per debiti fino a 50.000 euro

Grazie alla recentissima direttiva 7 maggio 2013, è prevista la rateazione automatica, fino a 72 rate mensili, dei debiti fino a 50.000 euro. E’ bastevole un’istanza motivata a Equitalia, senza altra documentazione comprovante lo stato di difficoltà, per fruire del beneficio. Per [ ... leggi tutto » ]

Equitalia e dilazione delle cartelle esattoriali » In regime di rateazione niente iscrizioni ipotecarie

Importanti novità sono state introdotte dal cosiddetto Decreto sulle semplificazioni tributarie in materia di rateazione (decreto legge 2 marzo 2012, numero 16 convertito, con modificazioni, dalla legge 26 aprile 2012, numero 44), dove si nota che: è possibile chiedere un piano di dilazione a rate variabili e crescenti anziché [ ... leggi tutto » ]

Equitalia e dilazione delle cartelle esattoriali » Decadenza dal beneficio della rateazione ed effetti della decadenza

La perdita del beneficio della rateazione, sia in regime ordinario che esteso al decennio, è subordinata al mancato pagamento di 8 rate, anche non consecutive (anziché 2 rate consecutive, come previsto nel precedente regime). La decadenza da detto beneficio comporta: che l’intero importo iscritto a ruolo ancora dovuto è [ ... leggi tutto » ]