Un debitore Equitalia può aprire una nuova attività?

Nel 2008 avevo chiuso la mia attività commerciale nella quale, per motivi di poco lavoro, avevo contratto dei debiti divenendo così debitrice dell'Equitalia.

Ora, tra varie multe, more ed interessi, l'ammontare del debito è di circa 25.000 euro.

Attualmente sono disoccupata e nullatenente con una pila di cartelle da pagare (e preciso che vorrei sistemare il mio debito non appena possibile).

Non posso nemmeno rateizzarlo poiché non percepisco alcuna entrata.

Ho provato, per lungo tempo, a cercarmi il lavoro, ma nella mia zona c'è una forte crisi lavorativa e così non riesco a trovare nulla. Tuttavia non vorrei restarmene seduta senza fare nulla (ho solo 35 anni e non posso "sotterrarmi" e non pensare più a vivere).

Attualmente ho un'idea per aprire una nuova attività commerciale (non sarà uguale a quella precedente); questa attività si svolgerebbe prevalentemente sul web e prevede pochi investimenti (i soldi mi presterebbero i miei genitori pensionati).

In tal modo, se inizierò a guadagnare qualcosa, potrei anche rateizzare il mio debito ed incominciare a estinguerlo.

Vorrei sapere, dato che non trovo nessun impiego, se è possibile aprire una nuova attività essendo debitori di Equitalia? oppure sono già considerata "un uomo morto che cammina" per il resto della mia vita.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su un debitore equitalia può aprire una nuova attività?.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.