Ipoteca » Come sapere quando è iscritta sulla propria casa

Come fare per sapere se su un immobile di nostra proprietà, vi è iscritta un'ipoteca?

E' necessario richiedere un certificato che si chiama visura ipotecaria o meglio, visura ipocatastale.

Questa visura è, in parole povere, un'attività di ricerca che permette di determinare se un soggetto, una persona fisica o giuridica, è intestataria di beni immobili su cui sia iscritta un'ipoteca (che sia volontaria, legale, o giudiziaria) o altre procedure d'esecuzione.

La visura ipocatastale, quindi, è un documento, rilasciato dalla Conservatoria dei Registri Immobiliari, competente per territorio, relativo ad un immobile o soggetto che raccoglie una serie di informazioni, propriamente dette “formalità”.

Le cosìdette "formalità", sono:

  • Trascrizioni (a favore e contro) : compravendite, successioni, donazioni, pignoramenti, decreti giudiziari di trasferimento immobili.
  • Iscrizioni ( a favore e contro) : Ipoteche volontarie (es. mutuo) e giudiziali, altri gravami e vincoli
  • Annotazioni : nota a cancellazione di ipoteca, surroga etc.

Le formalità si dicono "a favore" in caso di acquisti e "contro" in caso di cessione, di pignoramento e di ipoteca.

Per ogni atto o formalità viene indicata la tipologia dell'ipoteca o della pregiudizievole, la parte a favore della quale è iscritta l'ipoteca (istituto bancario, tribunale, ente di riscossione, ..), la/e parte/i contro e le relative quote di proprietà, l'importo di capitale ed interessi dell'ipoteca, i beni immobili gravati dall'ipoteca, individuati con i rispettivi dati catastali (comune, catasto terreni o fabbricati, foglio, mappale, subalterno).

La visura ipocatastale riporta inoltre la quota di proprietà, il comune dove è ubicato l'immobile, gli identificativi catastali, i dati e la tipologia dell'atto pubblico di provenienza (compravendita, donazione, successione, trasferimento immobili per esecuzione), i soggetti interessati, l'importo di un eventuale ipoteca ed altre informazioni.

La visura ipocatastale ha valore probatorio, è valida cioè per dimostrare la proprietà di un bene immobile.

Chiunque può richiedela, recandosi personalmente presso il relativo sportello della Conservatoria dei Registri Immobiliari, oppure rivolgendosi ad una agenzia immobiliare.

È sempre necessario fornire gli estremi dell'immobile, indicati nell'atto di proprietà.

In rete, è possibile trovare siti internet che effettuano questo servizio a pagamento.

In realtà, si tratta di un'attività molto semplice e pertanto, a meno che non si sia residenti in un luogo parecchio distante da quello in cui è ubicato l'immobile su cui si vuole effettuare la visura, è convenevole effettuare la richiesta personalmente.

Comunque, i costi sono relativamente bassi, oscillando sui 30 euro.

Altrimenti, un altro modo per verificare l'esistenza di un eventuale ipoteca, è quello di chiedere direttamente all'Agente Riscossore, come ad esempio Equitalia, un estratto conto, in cui siano indicate le procedure di esecuzione nei confronti del debitore.

Equitalia è tenuta a rispondere perché, pur non trattandosi di una amministrazione, è obbligata a consentire al cittadino l'accesso agli atti amministrativi.

2 aprile 2013 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ipoteca » come sapere quando è iscritta sulla propria casa.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.