\n\n

Mia moglie ha ricevuto una cartella esattoriale di equitalia di 800 euro da parte del comune per non aver versato dei tributi (quali di specifico non dice) per gli anni 2004 2005 2006 2007 ove mia moglie aveva la residenza in questo appartamento ma non ha mai abitato realmente

  • daniele grossi 5 marzo 2016 at 18:34

    Mia moglie ha ricevuto una cartella esattoriale di Equitalia di 800 euro da parte del comune per non aver versato dei tributi (quali di specifico non dice) per gli anni 2004 2005 2006 2007 ove mia moglie aveva la residenza in questo appartamento ma non ha mai abitato realmente. sulla cartella di Equitalia c'è scritto che sono state notificate cartelle negli anni 2006 2008 2009 2009 i quali sono stati firmati da qualcun'altro e non da mia moglie.

    Chiedo se la cartella esattoriale può decadere oppure prescrivere, per i termini di legge oppure appellarsi per non aver mai firmato la ricezione di qst cartelle da parte del comune. nei casi elencati se c è qualche soluzione o a chi rivolgersi.

    • Simone di Saintjust 6 marzo 2016 at 07:17

      Prima di ogni altra considerazione bisognerà acquisire presso gli uffici Equitalia informazioni circa la natura della pretesa (si tratta probabilmente di tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani) e copia delle relate di notifica a suo tempo effettuate dal concessionario.

      Le anticipo, comunque, che ci sarà ben poco da fare: la notifica diretta via posta della cartella esattoriale non richiede al postino l'identificazione del destinatario. L'unica eccezione che potrebbe essere sollevata è che la destinataria non aveva residenza nel luogo dove è avvenuta la notifica.

1 4 5 6 7

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità o per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Torna all'articolo