Equitalia » Come funziona la prescrizione delle cartelle esattoriali originate da sanzioni amministrative [Commento 3]

  • giulia 4 giugno 2015 at 10:30

    La ringrazio e capisco. Questa presunzione che i beni mobili siano del mio ragazzo verrebbe tuttavia meno se dimostro tramite le ricevute della mobilia che in realtà è tutto mio?

    • Annapaola Ferri 4 giugno 2015 at 10:38

      Si, la presunzione verrebbe senz'altro meno. Ma le fatture andrebbero comunque esibite non all'ufficiale giudiziario (che è comunque obbligato a procedere) ma al giudice dell'esecuzione in sede di opposizione promossa (con il supporto di un avvocato) dal terzo effettivo proprietario non debitore, per la liberazione dei beni pignorati.

      Ora è evidente che, di solito, nessuno conserva le fatture per lungo tempo: l'ostacolo potrebbe essere rimosso con un contratto di comodato gratuito di un locale (camera da letto, ad esempio), di mobilia e di altre utilità stipulato con il debitore e registrato (prima del pignoramento, naturalmente) presso l'Agenzia delle entrate. Con la consapevolezza che tale accorgimento, comunque, non evita il pignoramento, ma consente solo di liberare, ex post, i beni eventualmente pignorati dall'ufficiale giudiziario.

1 2 3 4 5 7

Torna all'articolo