Equitalia e le 120 rate » Piccolo prontuario per il debitore

Equitalia e la nuova rateazione: i requisiti e le somme. Ecco tutto ciò che c'è da sapere se si vuole dilazionare in 10 anni la cartella esattoriale e fare pace con l'agente della riscossione. Il prontuario.

Sono svariate migliaia i cittadini e le imprese che hanno atteso che diventasse operativa la misura delle 120 rate.

La nuova disposizione dà la possibilità a chi ha ricevuto una cartella esattoriale di dilazionare la somma dovuta in 120 rate, contro le 72 già previste da un precedente provvedimento.

Ma quali requisiti servono accedervi?

A quali condizioni?

E cosa cambia con la rateizzazione ordinaria di 72 rate?

Vediamo gli aspetti uno per volta.

Innanzitutto, se il debito è inferiore a 50.000 euro, la rateazione può essere ottenuta semplicemente con una richiesta motivata in cui si attesti la situazione di temporanea difficoltà del contribuente.

Sopra questa soglia il"debitore"è tenuto a fornire una documentazione specifica.

Comunque, la domanda, in entrambi i casi va presentata all'ufficio territoriale di Equitalia, il concessionario pubblico della riscossione nel nostro Paese.

Tuttavia, la dilazione straordinaria è ammessa se esistono comprovata e grave situazione di difficoltà legata alla congiuntura economica, per ragioni estranee alla propria responsabilità.

Si attende comunque una direttiva, da parte di Equitalia, con la quale verranno armonizzate le regole e risolti i dubbi applicativi.

Equitalia e la nuova dilazione: Domanda e condizioni

Chi si è visto negare il piano da 72 rate, potrebbe vedersi accogliere quello a 120.

Ma anche chi ha già ottenuto il piano ordinario può fare richiesta per una ulteriore dilazione.

In questo caso deve dimostrare di non potere fare fronte al pagamento delle 72 rate.

La dilazione è ammessa se il contribuente riesce a dimostrare di non potere sostenere l'importo di 72 rate.

Ciò accade se l'importo della rata di un piano ordinario, quello di 72 rate, è maggiore al 20% del reddito familiare mensile, calcolato in base all'Irs o all'Isee.

Per le imprese la rata del piano a 72 non deve superare il 10% del valore della produzione mensile.

Importi e decadenza della rateazione equitalia a 120 rate

La rata minima è, salvo eccezioni, di 100 euro. Le rate sono di importo costante.

La rateazione decade dopo il mancato pagamento di 8 rate anche non consecutive.

Equitalia e le nuove disposizioni in tema di ipoteche e pignoramenti

In caso di ottenimento della rateazione, Equitalia non può procedere all'iscrizione di ipoteca.

La prima casa resta impignorabile, fanno eccezioni le abitazioni di lusso, se è l'unico immobile di proprietà del richiedente.

Impignorabile è anche l'ultimo stipendio del debitore che ha chiesto la dilazione.

19 novembre 2013 · Gennaro Andele

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su equitalia e le 120 rate » piccolo prontuario per il debitore.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.