Il dossier sulle violazioni dell'Eni

L'Autorità per l'Energia elettica e il gas (AEEG) ha aperto un'istruttoria nei confronti della Divisione Gas & Power: l'Eni dovrà adottare misure immediate a tutela dei consumatori e dare risposta a tutti coloro che hanno inviato reclami.

Sempre più spesso accade che le Società di fornitura di energia non inviano le bollette per l'addebito dei consumi ai propri clienti per periodi che raggiungono anche diversi anni, creando un accumulo di consumo che dopo molto tempo viene conguagliato in un'unica bolletta, in modo da far lievitare notevolmente la cifra da pagare.

Cifre per diverse migliaia di euro, tali da mettere a serio rischio la stabilità economica delle famiglie che non dispongono delle risorse necessarie per estinguere il debito.

Sono in aumento, in modo esponenziale, infatti, i casi in cui i consumatori rimangono senza la fornitura del gas. Anziani lasciati al freddo, senza riscaldamento ed acqua calda, e costretti a farsi da mangiare con espedienti poco comodi e celeri.

Di queste storie, purtroppo, ce ne sono a migliaia. E' proprio per questo che, oggi abbiamo deciso di redigere questo articolo.

Illustrando i fatti più gravi, dunque, vogliamo dare un segnale forte, condannando fermamente queste ignobili pratiche.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il dossier sulle violazioni dell'eni.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.