Educazione fiscale - Come spiegare ad un bimbo cosa sono le tasse e cosa è la riscossione forzata di Equitalia

Mio figlio Marco ha appena otto anni e mi sente spesso discutere, con mia moglie e con gli amici, di tasse, evasione fiscale, riscossione coattiva, fermo amministrativo, Equitalia e cose belle come queste. Circa un paio di settimane fa ha insistito, battendo i piedi a terra e frignando, affinché gli spiegassi cosa significassero tutti quei termini.

Stava gustandosi, beato e felice, una merendina al cioccolato, e così ho colto al volo l'occasione per impartirgli, insieme, una lezione di educazione classica (i capricci di Marco non mi sono mai andati a genio) ed una di fiscalità pratica: gli ho preso la merendina dalle mani e ne ho mangiato più della metà. Poi, restituendogli quel poco che ne restava, gli ho detto ecco, Marco, come funzionano le tasse: ogni volta che mamma ti dà una merendina, tu ne devi portare a me più della metà. La merendina è il tuo reddito lordo, la parte che mi sbafo io sono le tasse, le briciole residue che toccano a te rappresentano il tuo reddito netto.

A dire il vero, non mi sembrò troppo entusiasta dell'esperienza fiscale vissuta, tanto più che da quel giorno a seguire, quando la mamma gli dava una merendina ed io giravo per casa, correva subito a nascondersi in bagno per mangiarla di nascosto. Ho sempre sospettato di essere un tantinello sadico, e deve essere vero se una sera decisi di fare irruzione nel bagno dove Marco si era rifugiato per sgranocchiare, in pace, la sua merendina, senza pagare le tasse dovute.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su educazione fiscale - come spiegare ad un bimbo cosa sono le tasse e cosa è la riscossione forzata di equitalia.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.