Ebitec - prove di commistione fra adiconsum ed unirec

Si è tenuta a Roma l'Assemblea costituente di EBITEC, Ente Bilaterale Nazionale per la Tutela Credito, realizzato da ADICONSUM (Associazione italiana difesa dei consumatori e ambiente) e UNIREC (Unione Nazionale delle imprese di recupero, gestione e informazione del credito, Associazione aderente a CONFINDUSTRIA Servizi Innovativi e Tecnologici) sulla base dell'avviso comune firmato il 16 novembre scorso. All'unanimità sono stati eletti Antonio Persici, presidente Unirec, nella carica di presidente di Ebitec, e Pietro Giordano, segretario nazionale Adiconsum, nella carica di vicepresidente.

Entrambi resteranno in carica per quattro anni, così come i componenti degli altri organi.

EBITEC è il primo Ente Bilaterale realizzato tra un'associazione del comparto della tutela del credito e una dei consumatori e tenterà di coniugare le esigenze dei creditori con quelle dei consumatori, in una logica di servizio, di sussidiarietà, di mutualità e di conciliazione, a vantaggio di entrambi.

"L'Ente Bilaterale si muoverà su due linee parallele - ha dichiarato Antonio Persici, presidente EBITEC -. La prima missione è ottenere una riforma dell'assetto normativo oggi esistente per il recupero crediti o in via amministrativa o con una nuova legge. La riforma sarà condivisa e concertata con tutti i soggetti coinvolti (clienti, operatori e cittadini che sono gli utenti finali del servizio). Nel contempo l'Ente Bilaterale realizzerà attraverso dei piani formativi la qualificazione per gli addetti ma non solo, si occuperà di mediazione, di conciliazione e grande risalto saranno dati agli studi e ricerche che realizzeremo insieme a Confindustria Sistemi Informativi”.

Nella prossima primavera sarà pubblicato il primo Rapporto Annuale sul Recupero Crediti in Italia realizzato da Ebitec in collaborazione con l'Ufficio Studi di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici.

"Scopo dello studio è quello di fornire un quadro esaustivo sul peso che il comparto ha nell'economia del Paese”, ha dichiarato Gianni Amprino, responsabile EBITEC del progetto.

"La bilateralità - ha affermato Pietro Giordano, segretario nazionale Adiconsum e vicepresidente EBITEC - è il nuovo modo in cui si può ottenere una vera tutela dei consumatori, in una logica di confronto e non di scontro. La tutela dei reciproci interessi del creditore e del debitore, che realizzeremo con EBITEC, sarà un esempio anche in ambito europeo di modello per le relazioni nel delicato rapporto tra imprese di questo settore e organizzazioni a tutela dei consumatori”.

Per porre una domanda agli esperti, accedi al forum.

7 dicembre 2010 · Simone di Saintjust

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ebitec - prove di commistione fra adiconsum ed unirec. Clicca qui.

Stai leggendo Ebitec - prove di commistione fra adiconsum ed unirec Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 7 dicembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria recupero crediti - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca