E adesso arriva la polizzia - le "geniali" gare al massimo ribasso della pubblica amministrazione

Alla Polizia arrivano le divise nuove, ma la scritta ha una ‘z'di troppo... Così un enorme stock prodotto in Polonia è da buttare.

Problemi anche con le scarpe: in tempi di austerity la Pa aveva stabilito di rifornirsi dalle aziende meno care.

Quindi, le ultime vittime della delocalizzazione sono stati i poliziotti italiani. Per risparmiare sulle divise era stato ordinato un enorme stock in Polonia. Ma, all'atto della consegna, c'è stata la sgradita sorpresa: c'è scritto "Polizzia", con una "z" di troppo. Risultato? Tutte le divise sono da buttare. Insomma, il risparmio c'è stato solo sulla grammatica.

Tutta colpa del carovita e della stretta sulle spese.

Come racconta il responsabile del coordinamento per la sicurezza dell'Ugl, Paolo Varesi, la pubblica amministrazione aveva stabilito che per le forniture gli apparati dello Stato scegliessero i contratti al massimo del ribasso.

Il che aveva costretto chi si occupa del vestiario dei poliziotti ad abbandonare la ditta fornitrice italiana e a firmare il contratto con una società polacca.

Ma quella delle divise del 2007 non è stata l'unica sventura che ha colpito l'abbigliamento delle forze dell'ordine. Non è andata meglio con le scarpe: nelle scatole è capitato di trovare un numero 41 e un 44. A volte, per scovarne due della stessa misura e modello, si è dovuto cercare nei vari magazzini.

Viste le conseguenze, la pubblica amministrazione ha cancellato la norma che punta all'"austerity". Intanto, però, il Viminale è stato costretto a ricorrere ai fondi di magazzino per poter vestire gli agenti. Non c'è da stupirsi, quindi, se si incontrano poliziotti con divise diverse tra loro. Magari non saranno modelli degli ultimi anni, ma una cosa è certa: almeno la lingua italiana è stata salvaguardata.

da La Repubblica.it

24 luglio 2008 · Patrizio Oliva

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità o per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su e adesso arriva la polizzia - le "geniali" gare al massimo ribasso della pubblica amministrazione. Clicca qui.

Stai leggendo E adesso arriva la polizzia - le "geniali" gare al massimo ribasso della pubblica amministrazione Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 24 luglio 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 22 gennaio 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca