Nucleo familiare nella dichiarazione sostitutiva ISEE - guida alla individuazione dei componenti [Commento 94]

  • Tony 15 gennaio 2010 at 10:26

    Buongiorno. Vorrei sapere se due conventi possono formare due nuclei famigliari,
    con reditti uno di 6.464,82 e 15.734,03 l'altro grazie.

    • cocco bill 15 gennaio 2010 at 17:02

      Non dipende solo dal reddito la possibilità di dar vita a nuclei familiari distinti.

      Se i due soggetti occupano la stessa unità abitativa ed hanno entrambi un reddito superiore a 2840,51 euro, la cosa è possibile se:

      a) uno dei due ha una scheda di residenza individuale, l'altro è dichiarato essere collaboratore familiare convivente del primo (oltre che regolarmente retribuito);

      b) uno dei due ha una scheda di residenza individuale, l'altro è dichiarato essere dimorante temporaneo per spirito di ospitalità (ma qui bisogna convincere l'Ufficiale di Anagrafe);

      c) almeno uno dei due è coniugato, il coniuge vive da un'altra parte e la coppia ha eletto altrove la propria residenza familiare.

      Escluso queste fattispecie e poche altre (che non sembrano riguardare il caso proposto nel commento) la convivenza nella medesima unità abitativa (famiglia anagrafica) presuppone almeno l'esistenza di vincoli affettivi e dà, in genere, luogo allo stesso nucleo familiare.

      Stiamo ovviamente parlando di convivenze che non riguardano ospedali, case di riposo, caserme, conventi, monasteri, penitenziari ecc... (convivenze anagrafiche)

1 92 93 94 95 96 186

Torna all'articolo