Nucleo familiare nella dichiarazione sostitutiva ISEE - guida alla individuazione dei componenti [Commento 82]

  • tommaso65 11 gennaio 2010 at 16:42

    Buongiorno.sono un ragazzo di 25 anni lavoratore e non fiscalmente a carico. risiedo in un appartamento con un ragazzo anche lui autonomo e lavoratore ma non siamo colleghi. la convivenza è motivata dal bisogno di dividere l'affitto della casa altrimenti inaccessibile. non siamo parenti, nè abbiamo altri legami affettivi. vorrei sapere se ai fini Isee risultiamo facenti parte di 2 nuclei separati.ho letto che il legame affetivo si presume per effetto della convivenza,ciò mi ha lasciato perplesso,come posso fare?la ringrazio

    • cocco bill 11 gennaio 2010 at 18:33

      Il vincolo affettivo si presume dall'appartenere alla stessa famiglia anagrafica. Appartenere alla stessa famiglia anagrafica significa dimorare nella stessa unità abitativa e rientrare nello stesso stato di famiglia.

      Il concetto di nucleo familiare, invece, è qualcosa di funzionale all'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE).

      Di solito, la famiglia anagrafica coincide con il nucleo familiare (ISEE).

      Gli effetti indesiderati son quelli in cui si ritrova lei.

      Per uscirne queste le possibilità?

      1) uno dei due deve essere un collaboratore familiare (ovviamente ciò presuppone stipendio, contributi ecc.., manco a parlarne);

      2) tutti e due dichiarano all'ufficiale di anagrafe che uno è residente, l'altro solo ospitato temporaneamente;

      3) uno dei due deve essere fiscalmente a carico di qualcun'altro esterno alla famiglia anagrafica;

      4) uno dei due deve essere coniugato, la coniuge risiedere altrove e la coppia dichiarare altrove la propria residenza familiare.

1 80 81 82 83 84 186

Torna all'articolo