Nucleo familiare nella dichiarazione sostitutiva ISEE - guida alla individuazione dei componenti [Commento 46]

  • massimo trozzi 16 novembre 2009 at 20:17

    salve vorrei chiedere un paio di cose sulla mia situazione:
    Ho residenza nella abitazione principale di mia suocera da due anni in virtù di autorizzazione scritta regolarmente accettata dal comune, in cui si richiedeva che non fossi inserito nello stato di famiglia della mia futura suocera (mi sono sposato a giugno 2009).
    Mia moglie ha fatto adesso domanda di residenza nello stesso appartamento chiedendo di far parte del mio stato di famiglia e non in quello della madre.
    E' possibile mantenere quindi tutti e 3 la residenza in questo appartamento senza formare un unico stato di famiglia???

    GRAZIE

    • c0cc0bill 17 novembre 2009 at 07:46

      Essendo sposato, lei forma un nucleo familiare insieme a sua moglie (con eventuale prole), anche se non convivete.

      Adesso che sua moglie prenderà la residenza nell'appartamento della propria madre, sarà difficile estendere quell'autorizzazione di cui lei ha beneficiato.

      Le dico chiaramente che l'autorizzazione che le è stata concessa è poco trasparente: può essere rilasciata solo in casi eccezionali:

      a) comprovata temporaneità della sistemazione (camera affittata, ad esempio)

      b) riconoscimento dello status di colf (collaboratore familiare).

      Quindi, attenzione, anche se credo che chi gliel'ha rilasciata a suo tempo non si assumerà la responsabilità penale di estenderla anche a sua moglie. E' chiaro, Massimo, che già il suo era un abuso.

      Concludendo, ai fini ISEE, lei, sua suocera e sua moglie farete parte di un unico nucleo familiare.

1 44 45 46 47 48 186

Torna all'articolo