Donne che vogliono mettersi in proprio » La società di capitali

Le società di capitali sono organizzazioni di persone e mezzi per l'esercizio in comune di un'attività produttiva, dotate di autonomia patrimoniale perfetta.

Pertanto delle obbligazioni assunte risponde esclusivamente la società con il proprio patrimonio, la responsabilità dei soci (fatta eccezione dei soci accomandatari) è limitata e circoscritta al capitale conferito.

Hanno personalità giuridica, che acquistano con l'iscrizione nel Registro delle Imprese, e sono considerate distinte dagli individui che le compongono, sia ai fini fiscali che a quelli civili

Le società di capitale sono: le società per azioni (Spa), le società in accomandita per azioni (Sapa), le società a responsabilità limitata (Srl).

Società per azioni: esercita l'attività di impresa utilizzando il capitale sociale conferito dai soci mediante quote di partecipazione, che hanno lo stesso valore e sono rappresentate da un titolo nominativo detto "azione". Il capitale non può essere inferiore a 120.000,00 € e ne deve essere versato, al momento della costituzione, almeno il 25%. La costituzione di una società per azioni deve avvenire con atto pubblico che deve essere depositato dal notaio presso il Registro delle Imprese entro 20 giorni.

Società in accomandita per azioni: si differenzia dalla società per azioni in quanto i soci si distinguono in accomandatari, che hanno il potere di amministrare la società e la conseguente responsabilità illimitata, solidale e sussidiaria, e in accomandanti, che rispondono limitatamente alla quota di capitale sottoscritto e non possono svolgere attività di amministrazione della società. Deve essere versato, al momento della costituzione, almeno il 25% del capitale.

Società a responsabilità limitata:le quote sociali non sono rappresentate da azioni e il capitale minimo, per la costituzione, è 10.000 € e anche in questo caso deve essere versato il 25% all'atto della costituzione. I soci sono responsabili limitatamente al capitale sottoscritto. L'adozione di questa forma societaria viene preferita alla società per azioni per lo svolgimento di attività di impresa di media dimensione. L'atto costitutivo, redatto da un notaio, è soggetto all'iscrizione nel Registro delle Imprese entro venti giorni dalla sua stipulazione. Recentemente (con decreto legge 1/2012, convertito in Legge 24 marzo 2012, numero 27) è stato introdotto un nuovo modello societario: la Società a responsabilità limitata semplificata. La srlsemplificata può essere costituita da persone fisiche. La costituzione deve avvenire con atto pubblico, redatto secondo un modello standard defi nito con decreto ministeriale, quindi con l'intervento del notaio, ma con esenzione dall'onorario notarile. L'atto costitutivo deve essere depositato a cura del notaio o degli amministratori all'ufficio del Registro delle Imprese nella cui circoscrizione è stabilita la sede sociale, così come gli atti modificativi e gli eventuali trasferimenti di quote. Gli atti e gli adempimenti presso il Registro delle Imprese sono esenti da bollo e da diritti di segreteria. Il capitale minimo deve essere:

  • di almeno 1 €;
  • inferiore ai 10.000 €, limite minimo per le srl ordinarie;
  • sottoscritto e interamente versato in denaro all'organo amministrativo all'atto della costituzione.

Il 14 agosto 2012 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale numero 189 il Decreto Ministeriale numero 138 contenente il modello standard dell'atto costitutivo e dello statuto della srl semplificata.
Gli amministratori possono essere nominati anche fra i non soci. Le quote possono essere cedute liberamente tra persone fisiche.

Società a responsabilità limitata o società per azioni unipersonale:è costituita, mediante atto unilaterale, da un unico socio che deve versare l'intero ammontare del capitale sociale in banca prima di recarsi dal notaio. Diviene persona giuridica al momento dell'iscrizione nel Registro delle Imprese. Consente all'imprenditore di limitare la responsabilità patrimoniale al solo capitale conferito nella società. Possono essere costituite con atto unilaterale anche le srl semplificate.

Società cooperativa:La caratteristica della società cooperativa è lo scopo mutualistico, che consiste nel fornire beni, servizi o occasioni di lavoro direttamente ai soci e a condizioni più favorevoli rispetto a quelle di mercato anziché realizzare utili e distribuirli tra i soci che la compongono. Lo scopo di lucro, tuttavia, non è del tutto assente: i beni e i servizi prodotti e non consumati dai soci vengono venduti con conseguente realizzazione di utili, i quali, se non destinati nel reinvestimento, possono essere distribuiti in misura minima in rapporto al capitale sociale.
Per la costituzione della società cooperativa occorrono almeno nove soci ma possono scendere a tre se sono persone fisiche e se la cooperativa adotta le norme della società a responsabilità limitata.
Le cooperative debbono costituirsi con atto pubblico. Acquistano personalità giuridica con l'iscrizione nel Registro delle Imprese, che deve essere effettuata entro 20 giorni dalla stipulazione dell'atto costitutivo, a cura del notaio o degli amministratori. Dal momento dell'iscrizione al Registro delle Imprese la cooperativa è tenuta ad iscriversi all'Albo delle Società Cooperative istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su donne che vogliono mettersi in proprio » la società di capitali.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.