La differenza fra donazione diretta in denaro e donazione indiretta

La differenza fra donazione diretta in denaro e donazione indiretta finalizzata all'acquisto di un immobile può risultare fondamentale nel caso di una eventuale collazione richiesta giudizialmente dall'erede leso nella quota di legittima. Com'è noto, la collazione è l'atto con cui i figli, i loro discendenti e il coniuge del defunto, devono conferire alla massa ereditaria, prima di procedere alla ripartizione, tutti i beni mobili e immobili ricevuti a titolo di donazione dal defunto quando questi era in vita.

Ora, se si si accerta che la donazione in denaro è indiretta in quanto collegata all'acquisto di un immobile, allora è quest'ultimo oggetto di collazione, mentre qualora si tratti semplicemente di una donazione diretta in denaro, è l'importo donato ad essere oggetto di collazione.

E si arriva così al dunque: la collazione di denaro viene effettuata semplicemente assegnando alla massa ereditaria una somma di denaro uguale a quella ricevuta dal beneficiario al momento della donazione, mentre la collazione di un bene immobile si realizza o attraverso il conferimento alla massa ereditaria dell'immobile stesso (conferimento in natura), oppure attraverso il conferimento alla massa ereditaria di una somma di denaro corrispondente al valore del bene al momento dell'apertura della successione (conferimento per imputazione).

10 settembre 2014 · Ludmilla Karadzic

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la differenza fra donazione diretta in denaro e donazione indiretta.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.