Fattura non pagata

Domanda di utente
15 settembre 2011 at 12:47

Sono un disegnatore meccanico iscritto all'albo ed ho eseguito un lavoro e emesso una fattura di importo totale 4050 Euro circa 2 anni fa, che non è stata pagata.

Ora l'azienda debitrice è in liquidazione, mi è stato proposto da parte di una terza azienda, acquirente della debitrice di acquistare pro soluto i miei crediti per 3200 Euro i quali saranno pagati con 2 effetti cambiari da 1600 Euro, di cui il primo scadente il 31/03/2010.

Ho fatto fare visura della societa acquirente il credito, si tratta di una persona abitante a Bologna, che ha una sede legale a Parma, presso una abitazione privata e un ufficietto di una stanza con vetrata a Reggio Emilia.

Cosa mi consigliate di fare?

Risposta di Simone di Saintjust
15 settembre 2011 at 12:54

In genere, una cambiale - come titolo di credito - è un titolo esecutivo e dunque preferibile ad una fattura.

Tanto è vero che noi suggeriamo sempre ai debitori di non firmare cambiali (né assegni postdatati) ai propri creditori.

Accettare la cambiale - ad una prima, sommaria analisi - sembrerebbe una scelta obbligata. Anche perchè lei non si è insinuato, sembrerebbe di capire, nelle procedura di liquidazione fallimentare.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Approfondimenti e integrazioni

Briciole di pane

cerca