Vendita casa equitalia grosso dilemma (3)

Domanda di thomas90
27 settembre 2012 at 02:00

In riferimento a questo topic, sarò più preciso in modo da poter farmi capire meglio: due giorni fa mi arriva una notifica di equitalia di 1000 euro multe e ammende. Sono andato agli sportelli di equitalia per poter rateizzare la cartella e la dipendente mi consiglia di fare un estratto conto e e qui che vengo a conoscenza di tutte queste cartelle esattoriali.

Ero a conoscenza dai documenti del processo solo della multa datami dei costi del processo non avevo mai immaginato di doverli pagare. Dalla cartella esattoriale l anno in cui si riferisce la spesa e del 2002 ma messo a corte il 2010 io sono abbastanza sicuro che l'erario non mi ha mai notificato nulla. Ma se volessi esserne certo come devo fare? C'è da dire però che dalle cartelle non risulta scritto nessuna mora. E questo che non capisco. Per quanto riguarda la casa sinceramente vorrei venderla al suocero di un mio cugino, una reale vendita.

Anche così può comportare qualcosa. Per quanto riguarda smaltire i soldi non saprei proprio come fare. Avevo pensato di vendere casa dare i soldi ai miei figli su c/c e pagare a rate le multe. Equitalia anche in questo modo potrebbe opporsi? E pretendere i soldi? Pagherei piano piano e. Poi farei "smaltire" i soldi e tutelo i miei figli. Non so proprio cosa fare. L'unica soluzione è pagare, ma non intendo darli tutti insieme.

Risposta di Rosaria Proietti
27 settembre 2012 at 03:00

Per sapere con certezza se ci siano state o meno notifiche di solleciti di pagamento prima dell'iscrizione a ruolo, bisogna effettuare l'accesso agli atti che la riguardano, depositati presso l'ufficio del creditore.

Equitalia può concedere una dilazione di pagamento che arriva al massimo a 72 rate.

Il suocero di suo cugino è un terzo. Non le è nè parente, nè affine.