Ungheria - Richiesta pagamento per pedaggio autostradale

Domanda di gianluchia
7 ottobre 2015 at 05:14

Dopo poche settimane dal ritorno dalle ferie mi vedo recapitare un avviso di pagamento dall'Ungheria per non aver pagato la vignetta autostradale. Il giorno 15/8 però si dà il caso che io la vignetta l'abbia pagata, nel primo posto utile in territorio ungherese, con tanto di fila.

Il pagamento risulta nell'estratto conto della mia carta di credito, ma per fare ricorso mi viene richiesta la copia dello scontrino. Ora dopo aver passato giorni in Ungheria senza utilizzare contante e pagando TUTTO con carta di credito, potete immaginare la quantità di scontrini che girava nel mio camper e nelle mie tasche. E' assurdo richiedere di conservare uno scontrino del valore di meno di 10€.

Comunque a quanto pare il mio ricorso con l'esibizione dell'estratto conto non viene giudicato valido; siccome ho pagato e ho circolato in Ungheria per altri giorni, utilizzando autostrade, è chiaro che a loro il pagamento risulta o dovrei esser stato multato tutti i giorni. Ora perchè mi viene chiesto di fornire prove di un acquisto che sicuramente a loro risulta, dato l'elevato tasso tecnologico del sistema di pagamento dei pedaggi autostradali?

Trovo la pratica piuttosto scorretta, perchè è facile supporre che il turista non conservi la ricevuta, mi chiedo se si comportano così anche con i loro concittadini.

Cosa devo fare?

Risposta di Giuseppe Pennuto
7 ottobre 2015 at 05:28

Non si tratta di una multa ma di un semplice tentativo di recupero crediti stragiudiziale.

Il problema specifico è stato dibattuto qui.

Inoltre, anche se riferita a ticket per parcheggi e non per pedaggi autostradali, abbiamo già trattato abbondantemente la questione qui nel forum e qui nel blog.