una notifica molto particolare

Domanda di filippo73
4 ottobre 2011 at 18:59

salve, devo porre un quesito riguardo una sanzione amministrativa
il 25 agosto il messo del comune ove risiedo ha provato a notificarmi la multa, ma ero assente
ricevuto la raccomandata sono andato al comune a ritirarla

trattasi di eccesso di velocità avvenuto in data 27 marzo 2011.
non avendo potuto effettuare la contestazione immediata, sono risaliti al proprietario dell'auto veicolo con verbale redatto in data 21 aprile 2011 (data in cui secondo me è stata accertato il mio nominativo).

orbene secondo quanto riportato la data della notifica è del 28 aprile 2011, quindi entro i 90 giorni previsti dalla legge e pochi giorni dopo la compilazione del verbale.
dopo aver all'inizio riso della lentezza delle poste italiane, mi sono accorto di un particolare

infatti nei fogli da me ricevuti compare per due volte la seguente dicitura : copia fotostatica, conforme all'originale,Oristano lì 27/07/2011.
quindi sembrerebbe che i fogli da me ricevuti siano copie conformi del 27 luglio 2011 ed invece la notifica sarebbe del 28 aprile 2011.

mi pare proprio una contraddizione.
come fanno a spedire il 28 aprile dei fogli resi conformi all'originale il 27 luglio????
potrebbe trattarsi di un errore per cui la data di notifica dovrebbe essere 28 luglio 2011.
dovendo considerare il 28 luglio 2011 come data di notifica, il termine di 90 giorni dovrebbe essere stato superato, considerando come data iniziale il 21 aprile 2011, che è la data in cui è stato compilato il verbale ed in cui è stata accertato che ero proprietario del mezzo.

ora il mio ragionamento è giusto??
posso proporre ricorso, con speranza di vincerlo??

ringrazio in anticipo

filippo

Risposta di Chiara Nicolai
5 ottobre 2011 at 10:57

Probabilmente, come anche lei suppone, il nominativo del proprietario del veicolo è stato accertato in data 21 aprile 2011. Bisogna qui capire, tramite accesso agli atti, quali sono i motivi addotti per giustificare un simile ritardo.

La questione è importante perché i 90 giorni decorrono dalla data dell'accertamento del proprietario del veicolo.

E se entro il 21 luglio il verbale è stato consegnato al messo comunale per la notifica, i termini sono stati comunque rispettati.

Infatti, la Cassazione nella sentenza n. 13970 del 26.07.2004 ha stabilito che: ”… deve ritenersi operante nell'ordinamento vigente un principio generale secondo il quale, qualunque sia la modalità di trasmissione, la notifica di un atto processuale, almeno quando debba compiersi entro un determinato termine, si intende perfezionata, dal lato del richiedente, al momento dell'affidamento dell'atto all'ufficiale giudiziario che funge da tramite necessario del notificante nel relativo procedimento vincolato”

In questa evenienza, è verosimile che il messo abbia effettuato le fotocopie in data 28 luglio 2011, prima di cercarla per notificarle il verbale.

Dunque, qualsiasi eventuale azione legale deve essere preceduta da acquisizione delle informazioni (certe) che mancano:
1) data di accertamento del proprietario del veicolo e motivazioni del ritardo nell'accertamento;
2) data in cui la polizia municipale ha consegnato il verbale al messo comunale per le operazioni di notifica.