un unico ISEE o due separati?

Domanda di Maria8690
30 settembre 2011 at 16:11

Salve sono una studentessa universitaria che deve compilare l'ISEE per poter chiedere la riduzione delle tasse.
Dall'anno scorso (cioè da Gennaio 2010) non abito più con mia madre, nel senso che ho proprio spostato la mia residenza in un altro comune (anche se risulto ancora a carico di mia madre nel 730 2011).
Per compilare l'ISEE mi hanno chiesto di portare un'autocertificazione del mio stato di famiglia.
Mi chiedevo: io risulto da sola nel mio stato di famiglia, avendo una residenza diversa da quella di mia madre? E se si, devo dunque compilare un ISEE a parte rispetto al suo quest'anno?
La ringrazio!

Risposta di Carla Benvenuto
30 settembre 2011 at 17:28

Innanzitutto lei dovrà presentare l'ISEEU e non l'ISEE.

Infatti, per beneficiare delle agevolazioni concesse per gli studi universitari (riduzione tasse di iscrizione, concessione di borse di studio, eccetera) e tenere adeguatamente conto dei soggetti che sostengono effettivamente l'onere di mantenimento dello studente e contrastare l'elusione, bisogna far riferimento al nucleo familiare ISEEU e non a quello ISEE.

L'ISEEU è un particolare indicatore ISEE modificato, che introduce specifici e più stringenti criteri per l'università - così come previsto dall'articolo 5 del decreto della presidenza del Consiglio dei ministri del 9 Aprile 2001 (Uniformità di trattamento sul diritto agli studi universitari, ai sensi dell'articolo 4 della legge 390 del 2 dicembre 1991).

A differenza e ad integrazione di quanto previsto per il nucleo familiare ISEE, appartengono al nucleo familiare ISEEU, oltre allo studente che richiede i benefici, anche::

  • tutti coloro che risultano nello stato di famiglia dello studente alla data di presentazione della domanda, anche se non legati da vincolo di parentela;
  • il genitore che percepisce gli assegni di mantenimento dello studente, nei casi di divorzio o di separazione legale;
  • i genitori dello studente, se non legalmente separati o divorziati, e i figli a loro carico, anche qualora non risultino conviventi dalla documentazione anagrafica;

Inoltre, per essere considerato unico componente del proprio nucleo familiare ISEEU, lo studente deve trovarsi, alla data di presentazione della domanda di accesso ai benefici previsti, in entrambe le seguenti condizioni:

  • residenza esterna all'unità abitativa della famiglia di origine da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda in alloggio non di proprietà di un suo membro (sono considerati membri della famiglia di origine tutti coloro che sono indicati nello stato di famiglia anagrafico dei genitori dello studente alla data di presentazione della domanda). Qualora lo studente sia comproprietario dell'immobile con un membro della famiglia di origine, lo stesso non viene considerato indipendente anche in presenza della condizione di cui al comma successivo;
  • redditi da lavoro dipendente o assimilati fiscalmente dichiarati, da almeno due anni, non inferiori a € 7.212.

Dunque, se lei non ha uno stato di famiglia "solitario" da più di due anni, oppure se l'abitazione in cui si è trasferita è di papà o di mamma o di entrambi, o, ancora, se nell'ultima dichiarazione fiscale non ha denunciato almeno 7200 euro di reddito annuo lordo, dovrà presentare un ISEEU come appartenente al nucleo familiare dei suoi genitori. Come se non si fosse mai mossa da casa, in parole semplici.