truffata dal commercialista che non ha pagato equitalia per conto mio

Domanda di lorenza
9 febbraio 2012 at 22:23

Da tre anni sono sommersa da cartelle di Equitalia. Il mio commercialista "amico, ormai ex, di famiglia" ha sempre preso lui i soldi delle cartelle perchè diceva di avere un amico che lavorava in Equitalia che poteva non farci pagare almeno parte delle sanzioni.

Gli ho dato ben 25000 euro, ora ho scoperto che le ricevute che mi dava sono false e mi trovo con più di 30000 euro da pagare ad Equitalia e 25000 euro buttati. Ho gia tutto ipotecato e non ho più un lavoro da 5 anni e neanche reddito. Non posso più pagare nulla.

E' possibile bloccare il pagamento con equitalia in modo che non aumentino le sanzioni se dico di questa situazione e se denuncio il mio commercialista? Come faccio: ho pure mia figlia e la mia nipotina in casa con me. Che fine faremo?

Risposta di Giovanni Napoletano
10 febbraio 2012 at 04:38

Denunciando il commercialista, il contribuente truffato può chiedere la sospensione delle sanzioni amministrative irrogate per omesso, tardivo o insufficiente versamento di tributi.

Nel suo caso, si tratta purtroppo di cartelle esattoriali e quindi di importi già iscritti a ruolo, non gravati da sanzioni, ma solo da interessi moratori e spese di riscossione.

Non le resta altra strada se non quella di promuovere un'azione di risarcimento del danno davanti al giudice civile.