trattenute su stipendio lavoro dipendente

Domanda di tommaso_te
27 maggio 2015 at 15:24

Vorrei che qualche esperto esprimesse un parere sulle trattenute che la mia società effettua sulla mia busta paga.

Dunque:

- retribuzione mensile al netto di trattenute previdenziali e fiscali: euro 1646,00
- cessioni volontarie euro 453,00
- assegno al coniuge euro 300,00
- pignoramento equitalia 163,00
- netto pagato 730,00

E legale l'applicazione di tutte queste trattenute in busta paga?

Quale di queste trattenute potrebbe essere ridotta?

Si può avere qualche riferimento di legge in modo che possa contattare l'ufficio del personale, indicargli la normativa e farmi ridurre le trattenute?

Risposta di Simone di Saintjust
27 maggio 2015 at 15:29

Sul suo stipendio insiste solo un pignoramento esattoriale per il 10%. Ci sono poi cessioni volontarie, cioè prestiti da lei richiesti con l'obbligo di prelievo diretto dalla busta paga ed un assegno corrisposto al coniuge separato tramite datore di lavoro (non si tratta comunque di un pignoramento) come da accordi probabilmente sottoscritti in sede di separazione giudiziale.

Tutto perfettamente legale: basta verificare che la somma degli importi pignorati (163 euro) e di quelli imputabili a cessione volontaria del quinto (non prestito delega) non risulti maggiorie della metà dello stipendio percepito (823 euro)