Trasformazione sas in srl - E i debiti della sas?

Domanda di Ernesto
10 settembre 2014 at 14:42

Io lavoratore di una sas con socio accomandatario maturo dei crediti (stipendi ecc) che non mi vengono pagati, la sas intanto si trasforma in srl e continuano a maturare altri crediti (stipendi ecc) che insieme agli altri non vengono pagati.

Poco tempo fa la srl va in scioglimento e in liquidazione, però intanto io avevo ottenuto un Decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo prima della dichiarazione di concordato della srl.

Ora io chiedo: per il secondo credito matuarato nel srl posso rifarmi solo su di lei e posso chiedere solamente l'insinuazione al passivo visto che il concordato blocca tutto, invece per quanto rigaurda il credito della sas e quindi del socio accomandatario io siccome sono sempre bloccato nel rifarmi nei confronti della srl per il concordato posso rifarmi direttamente sul socio accomandatario , senza quindi, siccome mi è impossibile, rifarmi prima sulla srl (principio di preventiva escussione della sas).

Risposta di Carla Benvenuto
10 settembre 2014 at 14:50

Il credito maturato nel periodo in cui ha lavorato nella società in accomandita semplice può essere escusso nei confronti dei soci accomandatari (responsabilità patrimoniale illimitata e solidale). A nulla rilevando la successiva trasformazione della datrice di lavoro da società di persone a società di capitale e tenendo conto, in riferimento all'obbligo di preventiva escussione della sas, che i beni di quest'ultima sono già stati (quasi certamente) conferiti alla srl.