Tassa rifiuti - inquilino non residente che non ha mai pagato niente

Domanda di alfieri.cimador
21 marzo 2016 at 15:40

Dal 2009 al 2015 ho vissuto in un appartamento in affitto senza essere residente: adesso la proprietaria di casa sta prendendo la residenza in questo alloggio sulla quale però non risultano pagamenti degli anni precedenti. Io, non essendo residente, pensavo che la tassa arrivasse periodicamente alla proprietaria ma a lei non risulta alcun avviso.

Come comportarsi e quale è il giusto iter per pagare e sanare la situazione? Data la assenza di avvisi, c'è un periodo che cade in prescrizione?

Risposta di Ludmilla Karadzic
21 marzo 2016 at 15:49

Se è stato stipulato un contratto di locazione registrato presso l'Agenzia delle entrate, la cosa più lineare da fare è recarsi presso gli uffici comunali preposti alla riscossione della tassa dovuta per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARI o TARSU) e denunciare la fine occupazione dei locali. Si pagano gli ultimi cinque anni più uno in assenza, come nel caso, della denuncia di inizio occupazione. Avrebbe pagato le medesime annualità anche se avesse vissuto nell'appartamento in questione per un decennio senza pagare la tariffa.

Con l'acquiescenza (versando entro sessanta giorni l'importo accertato dal Comune) otterrà anche un consistente sconto sulle sanzioni.