Tarsu illegittima dal 2010?

Domanda di Frenzo
4 gennaio 2016 at 12:41

Vorrei gentilmente chiedervi un parere riguardo ad un avviso di accertamento arrivatomi dal Comune riguardo alla Tarsu non pagata dall'anno 2010 al 2013.

Premetto che è stato un mio errore, perché non conoscevo la procedura, non aver comunicato al Comune l'inizio occupazione nella mia attuale casa.

Documentandomi nella rete mi sono imbattuto in diversi articoli dal titolo "TARSU illegittima per gli anni 2010, 2011, 2012 e 2013".

Mi pare di aver capito che la TARSU è stata abolita già a partire dal 2010 perché sostituita da altri tributi per lo smaltimento dei rifiuti e che i Comuni avrebbero dovuto passare a questi ultimi invece di continuare ad utilizzare la TARSU.

Quello che vi chiedo è se è quindi legittimo da parte mia far ricorso contro questo avviso di pagamento TARSU oppure quello letto in rete non corrisponde a realtà?

Risposta di Ornella De Bellis
4 gennaio 2016 at 12:52

Senza nemmeno entrare nel merito della questione da lei posta e dunque giudicare sulla veridicità di contenuti pubblicati altrove (cosa che a noi non compete e che non abbiamo intenzione alcuna di fare) va tecnicamente osservato che, nel suo caso, una eventuale eccezione di illegittimità della TARSU (che avrebbe dovuto essere sostituita dalla TARI) andava sollevata, con ricorso, nei successivi 60 giorni a partire dalla data di notifica dell'avviso di accertamento.

Nell'impugnazione della cartella esattoriale, oggi, non sarebbe possibile contestare una pretesa ormai cristallizzata in assenza di un suo ricorso su quanto chiesto, a suo tempo, dal Comune di residenza.