Sono studentessa universitaria disoccupata e vivo da sola - Perchè ai fini ISEEU rientro nel nucleo familiare di mia madre?

Domanda di Nem93
20 marzo 2015 at 13:05

Comincio col dire che sono una studentessa universitaria e che ho cambiato residenza in una casa in affitto intestata ad un mio amico che vive in caserma.Sono disoccupata,mi hanno sempre fatta lavorare in nero e mia madre mi passa dei soldi liquidi per le mie necessità.

Devo pagare la seconda rata universitaria in base al reddito e quando stamane mi sono recata alla Caf, mi è stato detto che rientro nello stato di famiglia di mia madre anche non abitandoci più insieme. Mi può spiegare questa situazione, perché la signora alla quale mi sono rivolta non ha saputo spiegarmi le motivazioni di ciò.

Risposta di Simone di Saintjust
20 marzo 2015 at 13:15

La spiegazione sta nella legge che regola la composizione del nucleo familiare ai fini ISEEU.

Per l'accesso alle prestazioni per il diritto allo studio universitario va identificato il nucleo familiare di riferimento dello studente, indipendentemente dalla residenza anagrafica eventualmente diversa da quella del nucleo familiare di provenienza.

Infatti, gli studenti universitari non conviventi con i genitori, che non abbiano un'adeguata capacità di reddito, vengono “attratti”, solo per le prestazioni universitarie, nel nucleo dei genitori e pertanto l'ISEEU tiene conto dei componenti del nucleo dei genitori dello studente e dei loro relativi redditi e patrimoni.

Dunque, lo studente fa parte del nucleo dei genitori, anche se non convivente anagraficamente con essi, a meno che non si dimostri la sua effettiva autonomia sulla base della sussistenza di entrambi i seguenti requisiti:

Inoltre, se i genitori dello studente non sono coniugati tra di loro ed uno di essi non è presente nel nucleo familiare dello studente, c'è la possibilità che anche il genitore non convivente con lo studente venga "cooptato" nel nucleo familiare dello studente. Ma, non credo valga la pena approfondire adesso la questione.