Separazione giudiziale e pignoramento (parte terza)

Domanda di paolo2015
14 maggio 2015 at 17:15

Se invece la somma del mantenimento fosse stata pari o inferiore alla metà dello stipendio, il prelievo alla fonte di 900 euro destinato al coniuge separato poteva essere identificato come pignoramento dato che in busta paga risulta nelle trattenute?

Risposta di Simone di Saintjust
14 maggio 2015 at 17:19

Il datore di lavoro può trattenere anche tutto lo stipendio, se il dipendente è d'accordo.

Tuttavia, nella comunicazione che il datore di lavoro deve inoltrare al creditore procedente ai sensi dell'articolo 547 del codice di procedura civile, il datore deve indicare solo le trattenute per cessioni del quinto e per pignoramenti in corso.

Altre discussioni simili - cliccare sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

forum – cartelle esattoriali multe e tasse
separazione giudiziale e pignoramento (parte terza)

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info