Se è un genitore ad avere dei debiti con Equitalia

Domanda di lilly132
28 aprile 2016 at 11:56

Il genitore del mio compagno ha dei debiti con Equitalia: egli ha la residenza presso casa nostra.

Se questa persona non paga i suoi debiti, nel caso in cui venga avviato un pignoramento beni, potrebbero pignorare i beni di mia proprietà nonostante io abbia tenuto la ricevuta dove si vede che il cliente che ha acquistato i mobili siamo io e il figlio e non la persona indebitata?

Risposta di Annapaola Ferri
28 aprile 2016 at 12:03

Va innanzitutto ricordato che il pignoramento presso la residenza o il domicilio abituale del debitore è uno strumento di riscossione coattiva a cui Equitalia ricorre, di solito, solo nel caso in cui è ragionevole ritenere che egli custodisca, nel luogo in cui vive, beni di pregio e di valore con la cui vendita all'asta si riesca a rimborsare il debito per cui si procede.

Nel pignoramento presso la residenza o il domicilio del debitore vige la presunzione legale di proprietà: si presume, cioè , che tutti i beni presenti nell'appartamento in cui il debitore vive siano di sua proprietà.

La giurisprudenza recente vieta all'Ufficiale Giudiziario la possibilità di prendere visione delle fatture d'acquisto dei beni pignorabili collocati presso la residenza del debitore, rinunciando al pignoramento. Secondo i giudici di legittimità l'Ufficiale Giudiziario deve comunque procedere: spetta poi al terzo effettivo proprietario dei beni pignorati rivolgersi al giudice dell'esecuzione (con il supporto di un avvocato), mostrare le fatture e, se i documenti sono in ordine, chiedere ed ottenere la liberazione dei beni pignorati.