Recupero crediti da lavoro nei confronti di una società a responsabilità limitata

Domanda di Nerea
4 ottobre 2016 at 16:18

Sono un lavoratore che vanta un credito di lavoro pari a 1700 euro circa, per uno stipendio non pagato e licenziamento per non superamento periodo di prova. La società datrice di lavoro è una srl così composta:

Rossi Mario, presidente consiglio di amministrazione e rappresentante dell'Impresa (nullatenente) con quote e azioni 40% quota nominale e versata 32000;

Verdi Rita, moglie di Rossi Mario, rappresentante dell'impresa e Amministratore con quote e azioni 30% quota nominale e versata 24000 euro, con casa di proprietà 1/1;

Rossi Giuseppe figlio di Mario e Rita, Vice presidente del consiglio di amministrazione e Amministratore con quote e azioni 15% quota nominale e versata 12000 euro casa 1/1 e auto di proprietà

Rossi Angela, Figlia di mario e Rita, amministratore con quote e azioni 15% quota nominale e versata 12000 euro casa proprietà 1/1 e auto di proprietà.

Domanda: posso iniziare ad aggredire in primis direttamente i soci solvibili Rita, Giuseppe e Angela?

Risposta di Lilla De Angelis
4 ottobre 2016 at 16:32

Una volta in possesso di un decreto ingiuntivo emesso dal giudice in suo favore, potrà aggredire i beni della società (immobili, conti correnti, arredi, veicoli, impianti di produzione, eccetera) fino al soddisfacimento del credito.

Qualora l'azione esecutiva nei confronti della società dovesse risultare infruttuosa o incapiente, potrà escutere i singoli soci, tuttavia nei limiti della quota capitale da ciascuno eventualmente non ancora versata.