Prescrizione cartelle dopo interruzione rateazione

Domanda di andrea73
9 giugno 2014 at 10:23

Salve,

vi voglio porre il mio quesito non avendo trovato risposte specifiche nel merito. A causa di un'attività artigianale andata male mi trovo a dover pagare delle cartelle esattoriali per debiti nei confornti di enti pubblici (Inps ed agenzia delle entrate) per un importo piuttosto alto. Preciso che l'attività è stata chiusa nel 2003 e nel 2006 mi vedo notificare un fermo amministrativo dell'automobile. A seguito di tale notifica decido di procedere con una rateazione del debito, ma con rate molto alte. Ad inizio 2007 mi trovo impossiiblitato a far fronte alle rate pur sapendo che a quel punto la rateazione decade decido di interrompere il pagamento (poco più di un'anno dopo contatto telefonicamente l'agenzia chiedendo se posso riprendere il pagamento ma la risposta ovviamente è negativa.
L'automobile (per la quale non è stato eseguito il fermo per aver rateizzato prima della scadenza) è stata venduta e dal 2006 non ho più ricevuto alcuna notifica o notizia da parte dell'agenzia (neanche la comunicazione di decadenza dalla rateazione). Sul cassetto fiscale di equitalia vedo che alcune cartelle sono nello stato "sospeso", altre no.
A questo punto volevo chiedere se esistono i presupposti della prescrizione del debito in queste condizioni, se la rateazione è da ritenere una sospensione o interruzione e quale data devo eventualmente considerare come inizio per il calcolo della prescrizione.
Qualche nota a margine: i debiti si riferiscono ad un periodo che va dal 96 al 2001 e le cartelle sono state notificate dal 2003.

Risposta di Simone di Saintjust
9 giugno 2014 at 10:34

Chiedendo la rateazione lei ha riconosciuto il debito.

Per le cartelle esattoriali derivanti da insufficiente pagamento di tasse e tributi, la prescrizione è decennale.

Per le cartelle esattoriali INPS, imputabili a contributi dovuti e non versati, la prescrizione è quinquennale.

Entrambe le prescrizioni decorrono, nel suo caso specifico, dalla data in cui ha versato l'ultima rata del piano di rateazione poi decaduto.

Le potrà forse interessare la notizia che potrebbe essere approvata, proprio in questi giorni, una legge che consentirà di riprendere il pagamento delle rate anche per i piani di rientro concordati con Equitalia, interrotti e quindi decaduti.