Possibile espropriazione esattoriale di casa adibita ad abitazione principale

Domanda di Angela
16 maggio 2016 at 14:31

Viene a mancare nostro padre titolare di attività come padroncino proprietario di 2 camion e 2 macchine, l'attività è stata chiusa.

In eredità subentriamo io maggiorenne e mia sorella minorenne, mio padre ha un debito alto che si aggira intorno ai 120 mila euro e ipoteca Equitalia su casa residenziale.

Io maggiorenne ho rifiutato l'eredità, mentre mia sorella minorenne ha accettato con beneficio di inventario sotto tutela di mia madre.

Mia madre non è sposata con lui perciò a termini ereditari non centra nulla se non come tutrice della minorenne.

La domanda è questa: essendo la prima casa e a uso abitativo c'è la possibilità che ci venga messa lo stesso all'asta per pagare il debito con Equitalia di nostro padre e tolta?

Risposta di Chiara Nicolai
16 maggio 2016 at 14:36

Al compimento della maggiore età, sua sorella, accettando l'eredità, diverrà proprietaria dell'immobile nonché debitrice della somma per il recupero della quale agisce Equitalia.

Se sua sorella avrà la residenza nella casa già ipotecata e non risulterà proprieteria di altri immobili, la casa non potrà essere espropriata.