Pignoramento stipendio - si applica il minimo vitale?

Domanda di ifurcas
13 aprile 2016 at 17:12

Vorrei chiedere se anche dallo stipendio di un lavoratore dipendente si possono detrarre, come per i pensionati, 500 euro circa (il minimo vitale) prima di calcolare il quinto in caso di pignoramento. Faccio un esempio: se il mio stipendio è 1800 euro il massimo pignorabile per crediti ordinari sarebbe 360 euro oppure 260 euro?

Risposta di Giorgio Martini
13 aprile 2016 at 17:24

Le somme da chiunque dovute a titolo di pensione, di indennità che tengono luogo di pensione o di altri assegni di quiescenza, non possono essere pignorate per un ammontare corrispondente alla misura massima mensile dell'assegno sociale, aumentato della metà. La parte eccedente tale ammontare continuerà ad essere pignorabile nei limiti previsti dal codice di procedura civile, nonché dalle speciali disposizioni di legge.

Si tratta dell'articolo 545 del codice di procedura civile nella parte in cui si occupa del minimo vitale, così come modificato dall'entrata in vigore del decreto legge 83/15.

Passando al pratico, e fissando, per comodità di calcolo, in 500 euro mensili il trattamento minimo di pensione indicato dall'INPS, la quota impignorabile di una pensione di 2.000 euro sale a 750 euro. La quota rimanente di 1.250 sarà pignorabile, ad esempio per crediti ordinari, nella misura del 20%, pari a 250 euro.

Con la pronuncia 70/16, la Consulta ha ricordato che non si può ritenere costituzionalmente illegittima la norma che prevede l'impignorabilità assoluta del minimo vitale solo per le pensioni, escludendo gli stipendi e i salari più esigui da tale beneficio.

Dunque, concludendo, il cosiddetto minimo vitale è applicabile esclusivamente al pignoramento della pensione e non al pignoramento dello stipendio.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili - cliccare sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca