pignoramento quinto stipendio per alimenti

Domanda di Luigi Rizzo
22 maggio 2014 at 17:27

Salve a tutti, prossimamente subirò un pignoramento del quinto dello stipendio per mancata corresponsione degli alimenti alla mia exconiuge e ai miei due figli. Ho un dubbio sul calcolo esatto del quinto che verrà pignorato. Percepisco assegni familiari e detrazioni per i miei due figli avuti con la mia exmoglie (colei che pignora) e per un altro figlio avuto con la mia nuova compagna. Il totale degli assegni e detrazioni è pignorabile? Inoltre la mia busta paga è strutturata da uno stipendio base e da maggiorazioni per turni che sono circa 1/4 della paga base . Anche le maggrazioni sono pignorabili?
Come mi devo comportare se la mia azienda sbaglia il calcolo della cifra da pignorare?
Grazie.

Risposta di Ornella De Bellis
22 maggio 2014 at 19:51

Difficilmente il datore di lavoro può sbagliare i calcoli. Infatti egli deve semplicemente calcolare l'importo netto con cui retribuire il dipendente e poi effettuare un prelievo nella misura stabilita dal giudice.

Misura che, nel caso di pignoramento per omesso versamento dell'assegno di mantenimento destinato al coniuge separato, può arrivare fino ad 1/3 (no 1/5) qualora sulla retribuzione del debitore ci sia capienza (non essendo in corso cessioni e/o precedenti pignoramenti).

Ma, di brutte notizie gliene devo dare un'altra. L'art. 211 della legge 19 maggio 1975 n. 151 prevede che Il coniuge cui i figli sono affidati ha diritto in ogni caso a percepire gli assegni familiari per i figli, sia che ad essi abbia diritto per un suo rapporto di lavoro, sia che di essi sia titolare l'altro coniuge.

Dunque, sua moglie separata, qualora fosse affidataria dei due figli nati dal vostro matrimonio, potrebbe richiedere al suo datore di lavoro di versare a lei direttamente gli assegni familiari.