debiti per chiusura ditta

Domanda di eli_eli83
7 dicembre 2011 at 18:18

 

Mio fratello  aveva una ditta individuale chiusa in quanto truffato da un dipendente e quando l'ha chiusa aveva dei debiti con alcuni fornitori. Il primo fornitore gli ha fatto il pignoramento mobiliare andato in negativo e ha proceduto con il pignoramento presso terzi pignorandogli così un quinto dello stipendio. Ora si è fatto avanti un altro fornitore il quale ha fatto il pignoramento immobiliare che è andato in negativo e quindi mio fratello si è dovuto recare presso l'ufficiale giudiziario a fare alcune dichiarazioni (tipo se possedeva immobili, conti correnti, libretti di deposito ecc) non avendo niente ha dichiarato comunque che lavora e che ha già la cessione del quinto.

Ora se il creditore volesse potrebbe procedere con il pignoramento presso terzi prelevando un'altra parte di stipendio. Ci sono dei tempi tecnici entro i quali deve avvenire questa richiesta di pignoramento?

Insomma quanto tempo deve al massimo trascorrere per legge tra il pignoramento mobiliare e il pignoramento presso terzi?

Grazie per la vostra risposta!

Risposta di Andrea Ricciardi
7 dicembre 2011 at 20:25

Suo fratello non può subire altri pignoramenti del quinto per crediti che non siano erariali (Equitalia) o di natura alimentare (mantenimento ex coniuge e figli).

Il secondo fornitore dovrà attendere che sia completamente rimborsato il credito vantato dal primo.